Seguici su:

Esplora contenuti correlati

Disciplina degli spazi acquei interni

  
Venerdì 22 dicembre è stato sottoscritto l’accordo di programma tra il Comune di Caorle, la Regione Veneto ed il Consorzio di Bonifica Veneto Orientale disciplinante le modalità di assegnazione degli spazi acquei e delle relative aree a terra: tale documento costituisce il regolamento per la disciplina degli spazi acquei interni.

 

Dopo numerose conferenze di servizi con tutti gli enti ed i soggetti coinvolti, i nullaosta dalla Commissione Tecnica Regionale e dalla Commissione Regionale VAS e la pubblicazione del Piano per permettere ai cittadini di presentare eventuali osservazioni, il Consiglio Comunale ha approvato lo scorso mese di maggio la variante n. 3 al Piano degli Interventi riguardante la disciplina degli spazi acquei e, nel mese di luglio, il relativo Regolamento. Tale documento è stato ora adottato in maniera congiunta da Comune, Regione Veneto e Consorzio di Bonifica Veneto Orientale ed entrerà in vigore da lunedì 8 gennaio.

 

“Si conclude così l’iter che abbiamo iniziato circa 3 anni fa – spiega il Sindaco avv. Luciano Striuli – Per la prima volta la nostra Città può vantare uno strumento in grado di disciplinare l’utilizzo degli spazi acquei interni ed evitare la costruzione di opere abusive, che poi il Comune si vede costretto a demolire. Il Regolamento, che entrerà in vigore nei prossimi giorni, stabilisce modalità e criteri necessari per formulare le richieste, relative alla realizzazione di approdi, pontili, cavane e bilance da pesca all’interno del territorio comunale, e per redigere le graduatorie. A breve verrà, quindi, pubblicata la manifestazione d’interesse attraverso un avviso pubblico, in seguito alla quale l’Amministrazione Comunale deciderà i posti da assegnare tramite apposito bando.”

 

pubblicata il 04 gennaio 2018
<< <  ... 727374757677787980 ...  > >>