Seguici su:

Esplora contenuti correlati

“Inseguire Venezia”

È stata inaugurata ieri mattina, domenica 18 giugno, la mostra di Paolo del Giudice allestita presso il Centro Culturale Bafile.
“È con duplice orgoglio che la città di Caorle ospita, per l’intera stagione estiva, l’esposizione ‘Inseguire Venezia” di Paolo del Giudice – ha commentato il Sindaco di Caorle Luciano Striuli – Da un lato perché il tema della mostra rievoca e rafforza il legame storico di Caorle con la Città lagunare e dall’altro perché l’artista, che ha alle spalle una carriera costellata di successi e riconoscimenti, ha scelto proprio Caorle per mostrare, per la prima volta in modo così organico, la sua opera di rivisitazione dell’immagine di Venezia, frutto del lavoro di una vita”.
A portare i saluti della Città di Caorle il Vice Sindaco Giovanni Comisso: “L’Amministrazione Comunale invita ospiti e cittadini ad approfittare di questa opportunità, spesso riservata ad un pubblico ristretto, di avvicinarsi all’arte della pittura e di immergersi nel lavoro di un artista contemporaneo. Il Centro Culturale Bafile si presta particolarmente ad ospitare simili eventi, grazie alla posizione centrale che rende lo stabile facilmente accessibile e alle caratteristiche architettoniche, con sei ampie e luminose sale”.
Esposte quasi 100 opere, che accompagnano il visitatore in un percorso tematico con grandi vedute aeree della Città e della laguna, sino a raggiungere il Canal Grande e l’area Marciana, L’autore si sofferma anche su dettagli architettonici e devia, infine, nella zona portuale, con soluzioni pittoriche sempre diverse e originali.
“È un piacere ed un onore ospitare la mostra di Del Giudice – ha commentato il Presidente del Rotary Club Caorle Roberto Vitale - che con la sua arte fa innamorare di Venezia e le cui opere danno colore e trasferiscono emozioni. Quest’anno la Città di Caorle offre una grande opportunità sia al visitatore italiano che al visitatore internazionale: speriamo che il Centro Culturale Bafile possa continuare ad ospitare grandi esposizioni come questa!”
Presente all’inaugurazione anche il critico d’arte e docente universitario Nico Stringa: “Come Venezia esercita il suo fascino universale ed eterno anche Del Giudice riesce continuamente a stupirci: un pittore nato, che fin da giovanissimo ha delineato la sua strada scegliendo Venezia, un tema molto importante e sempre attuale”.
“Proprio come in una storia d’amore – ha sottolineato la critica d’arte e poetessa Isabella Panfido - ad una città come Venezia, in continua mutazione, corrisponde un autore che sa adattarsi a questi cambiamenti, scoprendo così continuamente nuovi lati della sua amata”.
Ha concluso la cerimonia l’intervento dell’autore Paolo del Giudice: “Le cose più belle relative a Venezia le ho ancora in testa e spero di stupirvi presto! Venezia è bellezza pura, una città in cui tutto è perfetto ed il brutto non esiste! Dipingerla è, quindi, la sfida delle sfide! Questo centro culturale è uno spazio stupendo che va valorizzato. Qui a Caorle ho trovato una disponibilità che mai avrei immaginato, sia da parte dell’Amministrazione Comunale, sia degli uffici che degli operai, che si sono dati da fare con amore: è grazie a queste numerose collaborazioni che siamo riusciti a raggiungere questo risultato che oggi possiamo ammirare!”

 

La mostra rimarrà aperta ogni giorno fino al 10 settembre nei seguenti orari:
dalle 18 alle 22 fino al 31 agosto
dalle 17 alle 21 dal 1 al 10 settembre.
La domenica anche dalle 10.30 alle 12.30.

 

Ingresso gratuito.

 

Guarda qui il video della mostra

 

Locandina nel sito www.caorle.eu alla voce Manifestazioni.

pubblicata il 19 giugno 2017
<< <  ... 161162163164165166167168169 ...  > >>