Seguici su:

Esplora contenuti correlati

Tante novità in arrivo per il Museo Nazionale di Archeologia del Mare

Il Museo Nazionale di Archeologia del Mare di Caorle è già ora uno dei più importanti luoghi di cultura del Veneto Orientale. Nel prossimo futuro sono previste numerose novità, frutto del grande lavoro della Direzione Regionale Musei Veneto e della collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Caorle la quale ha l'obiettivo di rendere la struttura sempre più parte integrante della vita della comunità e dell'offerta turistica della Città.

Il Ministero della Cultura, per il tramite della Direzione Regionale Musei Veneto, ha deciso infatti di investire risorse per potenziare il Museo Nazionale di Archeologia del Mare di Caorle. Il PNRR, peraltro, è solo l’ultimo degli strumenti utilizzati dalla Direzione Regionale Musei Veneto per convogliare risorse nel museo.

Grazie a fondi previsti dalla legge di stabilità 2015, presto saranno investiti Euro 300.000,00 per l'esecuzione di lavori di sistemazione dell'area esterna, per il completamento impiantistico e per il restauro e la valorizzazione dei beni mobili ed immobili del Museo.

Nello specifico, grazie alla collaborazione con l'Amministrazione Comunale, si sta in questi giorni valutando la miglior soluzione tecnica per migliorare l'accesso al Museo, rendendo fruibile per tutti il piazzale esterno, integrando le aree dedicate al Museo e quelle, invece, riservate al vicino Comando di Polizia Locale di Caorle. Inoltre si sta lavorando per migliorare l'estetica della copertura del trabaccolo, posto sul piazzale antistante l'ingresso alla struttura, mediante il posizionamento di banner con il logo del Museo del Mare.

Altri Euro 288.000,00, ricavati da fondi POIn/FESR 2007-2013 saranno dedicato ad interventi per la sicurezza antincendio, mentre Euro 76.000,00, finanziati con le risorse del “Progetto speciale sicurezza - III Annualità 2018”, serviranno per l'implementazione e l'adeguamento dei sistemi di sicurezza anti-intrusione, videosorveglianza ed antincendio.

Il Museo di Caorle potrà beneficiare anche delle risorse disponibili grazie al PNRR per il miglioramento dell'efficienza energetica in cinema, teatri e musei: in particolare è previsto un investimenti di Euro 200.000,00 per questo tipo di intervento.

Non va dimenticato che il Museo di Archeologia del Mare di Caorle è inserito nel complesso progetto denominato “Direzione regionale Musei Veneto - Musei e aree archeologiche afferenti alla Direzione - Interventi volti alla rimozione delle barriere fisiche e cognitive nei musei e nelle aree archeologiche afferenti alla Direzione regionale Musei Veneto”, che rientra sempre nell'ambito di finanziamenti che il PNRR riserva al Ministero della Cultura. Per la Direzione Regionale Musei Veneto è previsto un finanziamento di Euro 612.431,40 da impiegare nella rimozione di barriere fisiche e cognitive anche nel Museo di Caorle, in modo da rendere ulteriormente fruibile ed inclusiva questa importante realtà culturale.

Recentemente, infine, il Museo è stato dotato dell'Audioguida, scaricabile sull'applicativo Izi.travel, disponibile gratuitamente per i sistemi Android e Ios. L'Audioguida in lingua italiana ed inglese, permette di fruire autonomamente e gratuitamente di contenuti aggiuntivi e di ulteriore approfondimento rispetto ad alcuni tra i reperti e tra le opere più interessanti esposti nel Museo.

“Il costante dialogo tra Amministrazione Comunale e Direzione Regionale Musei Veneto sta dando i suoi frutti – commenta la consigliera comunale delegata al Museo Nazionale di Archeologia del Mare, Elisa Canta – Il Museo rappresenta un'eccellenza dell'offerta culturale del nostro Comune che ha evidentemente risvolti anche in ambito turistico. La presenza di una realtà così importante è fondamentale nell'ottica della destagionalizzazione, obiettivo che questa Amministrazione intende perseguire. Lo strumento dell'Audioguida è poi un elemento ulteriore che agevola la fruibilità del sito museale”.

“Dalla sinergia che si è creata con la Direzione Regionale Musei Veneto sta nascendo qualcosa di davvero importante per la nostra Città e per il rione Sansonessa – dichiara il Sindaco di Caorle, Marco Sarto – Sottolineo poi che la scelta di affidare ai consiglieri comunali alcune deleghe per specifici argomenti sta permettendo a questa Amministrazione di incrementare ulteriormente la propria azione per il benessere della nostra comunità”.

“Stiamo lavorando per dare un volto sempre più accattivante al Museo di Caorle – spiega il Direttore del Museo Nazionale di Archeologia del Mare, Federico Bonfanti – e per renderlo sempre più integrato con il territorio nel quale è inserito. Grazie alle collaborazioni con il Festival della Bonifica e con il Caorle Bike Fest abbiamo visto un importante incremento di visitatori e per questa estate abbiamo organizzato numerosi appuntamenti di richiamo, come la mostra pittorica di Riccardo Fiore Pittari o gli incontri della rassegna “Storie Riemerse”. Si tratta di un ciclo di incontri organizzato in stretta collaborazione con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio Venezia Metropolitana, in particolare con il collega archeologo Alessandro Asta”.

“Gli obiettivi della Direzione Regionale Musei Veneto – è il commento di Chiara Matteazzi, responsabile dell'Ufficio Tecnico della Direzione Regionale Musei Veneto – sono garantire la massima fruibilità della parte museale esistente, rendendo ulteriormente accessibili e fruibili i locali, eseguire il riordino degli spazi esterni, caratterizzandoli maggiormente come luogo della cultura aperto al pubblico, intraprendere il graduale recupero dell’edificio attualmente non utilizzato per reintegrarlo nel percorso museale dando spazio anche ad ambienti adibiti a deposito visitabili”.

Data creazione: 23-06-2022 | Data ultima modifica: 23-06-2022

<< <  ... 5678910111213 ...  > >>