Seguici su:

Esplora contenuti correlati

News

OASI MARINA

osai marinaLe recenti mareggiate e le alte onde al largo di Caorle hanno staccato dal fondo marino due “boe miraglio” che segnalavano i corrispondenti vertici dell’Oasi Marina.
Le due boe sono naturalmente andate alla deriva o, probabilmente, affondate in quanto, nonostante le ricerche, non sono ancora state ritrovate.
Nei prossimi giorni, compatibilmente con le condizioni meteo marine, il Gruppo  Sommozzatori di Caorle, gestore dell’Oasi Marina, provvederà a posizionare due nuove boe presso i vertici dell’area “Oasi Marina – Città di Caorle” all’interno della Z.T.B. al fine di segnalare i limiti dell’area delle “Tegnùe di Porto Falconera”.

pubblicata il 10 febbraio 2014