Seguici su:

Esplora contenuti correlati

News

FIERA DI CAORLE

caorleturismo2014In conclusione della Fiera di Caorle, si è svolta la tradizionale consegna del Premio Caorlèturismo, riconoscimento rivolto ad un imprenditore locale. Giunto alla sua 8^ edizione, il premio viene annualmente definito dalla Giunta Comunale di Caorle, sentite le proposte delle associazioni di categoria, ed è stato assegnato alla Signora Giro Dialma, moglie di Giovanni Mazzarotto, imprenditore molto conosciuto e recentemente scomparso.
Nel suo discorso di consegna del Premio, il Sindaco di Caorle Lucano Striuli ha brevemente riassunto l’operosità della signora Dialma. “Fin da subito – ha affermato il Sindaco - e nonostante i molteplici impegni familiari, segue le attività del consorte e collabora con preziosi suggerimenti tanto che agli inizi degli anni ’60 si impegna attivamente con il marito, portando un notevole contributo nel settore turistico allora in fase di sviluppo. Dotata di grande intuito, capace, discreta e laboriosa, diventa amministratrice, fin dagli anni ’60 di società immobiliari turistiche operanti nel territorio e che hanno contribuito a qualificare tra le altre anche le spiagge di Caorle, Porto Santa Margherita e Valle Altanea.
Proprio a Caorle inizia la seconda fase della vita imprenditoriale della Signora Dialma. Siamo negli anni ’70, i figli maschi stanno già collaborando con i genitori nelle varie attività della famiglia quando la Signora Dialma amplia la sua esperienza anche nel settore alberghiero ed extra alberghiero, con la gestione in prima persona del “Touring” e poi, assieme alle due figlie, “l’Hotel Europa”.
Nella prefazione al libro “Un pioniere del turismo” intitolato al marito Giovanni Mazzarotto, l’avvocato Cacciavillani, riferendosi alla signora Dialma, ci partecipa di questo pensiero: “vicino ad un grande uomo non ci può essere che una grande donna”.

pubblicata il 14 marzo 2014