Seguici su:

Esplora contenuti correlati

News

Nel Triathlon Sprint vittoria per Lilli Gelmini e per l’atleta di casa Silca Ultralite, Federico Spinazzè

 
Un successo azzurro, con Euan De Nigro, e uno olandese con Barbara De Koning, nella Europe Triathlon Junior Cup di Caorle (VE). Oggi, domenica 16 maggio, a Porto Santa Margherita ancora un’altra giornata di triathlon con i migliori giovani atleti di tutt’Europa (e anche da altri continenti). Altri due i posti sul podio per i portacolori dell’Italia: tra le donne secondo posto per Myral Greco (con terza la lussemburghese Mara Krobmbach) e terzo per Miguel Espuna Larramona (preceduto al secondo posto dall’austriaco Bader). La Europe Triathlon Cup di ieri e oggi ha portato in gara oltre 320 atleti provenienti da 34 nazioni per quella che è stata la più numerosa gara di Coppa Europa mai organizzata nel continente. Tra sabato e oggi a Caorle hanno gareggiato oltre 1100, aggiungendo anche gli oltre 800 triathleti del Triathlon Sprint Rank Gold Città di Caorle.
 
Dopo le finali B, alle 10.30 è scattata l’attesa finale A con trenta atlete al via. Dopo i 300 metri di nuoto, escono per prima dell’acqua l’italiana Stegani e l’ungherese Kropko, seguite a un secondo da Crociani, Suchomel e Greco. Alla fine dal primo dei tre giri di ciclismo (9,5 km totali per la frazione di ciclismo), a fare forcing davanti sono Greco e De Koning, seguite da Kropkó. Al secondo giro, le due allungano ulteriormente sulle inseguitrici. In zona cambio, con un vantaggio di una quarantina di secondi sulle altre, è ormai chiaro che saranno loro due a giocarsi la vittoria. Nei poco meno di due chilometri dell’ultima frazione di corsa a piedi a spingere di più è l’olandese, che ha così la meglio sull’azzurra, tagliando il traguardo in 29’10’’. “Sono molto contenta per questa vittoria – commenta la 18enne – dal nuoto sono riuscita a uscire tra le prime. Poi io e l’italiana Greco abbiamo collaborato per spingere al massimo in bicicletta e ad avvantaggiarci sulle altre. Poi nella corsa ho spinto, dando tutto quello che avevo ed è andata bene. Caorle mi è piaciuta tantissimo e spero proprio di tornare”.
 
Alle 11.15 si tuffano in mare i 30 junior uomini finalisti. Ad uscire per primo dall’acqua è l’olandese Kolkman, seguito dopo alcuni secondi dal messicano Probert Vargas e dall’ungherese Molnar. Transizioni velocissime per questi under 20 che si mettono subito a spingere in bicicletta. In T2, per la transizione bici – corsa si forma un gruppone: in due secondi ci sono 15 triathleti. Il primo a lanciarsi nell’ultima frazione di corsa è l’ungherese Kovacs, seguito dall’olandese Panjer, dall’austriaco Bader e dagli italiani Angelini e De Nigro. Proprio quest’ultimo spinge tantissimo nel km e 900 metri finali e alla fine taglia il traguardo per primo in 26’27’’, davanti a Bader e all’altro italiano Espuna Larramona. “Era la prima Europe Triathlon Cup e ho vinto – commenta il 16enne di Bressanone – sono davvero contentissimo di aver vinto, in Italia poi. Nel nuoto sono rimasto in mezzo al gruppo, poi in bici nel gruppone e una volta a piedi, ho dato tutto. E negli ultimi 200 metri ho realizzato che ce la stavo facendo”.
 
Dalle 12.00 spazio alla Triathlon Sprint Rank Gold Città di Caorle, la classica manifestazione sulla distanza sprint (750 metri a nuoto, 20 km di ciclismo, 5 km) che ha visto in campo oltre 800 atleti. A tuffarsi per prima in acqua, con il sistema “rolling start” (5 atleti ogni 10 secondi), le oltre 170 donne. La vittoria è andata a Lilli Gelmini (707) in 1h05’01’’, davanti a Tunde Bukovszky (K3) e Chiara Lobba (Tri Schio).
Alle 14.00 è poi stata la volta degli oltre 600 uomini. A dominare, in 58’32’’, l’atleta di casa Silca Ultralite Vittorio Veneto, Federico Spinazzè. Partito con il pettorale numero 9, nella seconda “trance” di 5 atleti, ha pian piano recuperato tutti, tagliando comunque il traguardo per primo. Il confronto cronometrico ha poi sancito il successo finale. Dietro di lui, Antonio Limoli (Dolomitica Nuoto) e Federico Pagotto (Cus Pro Patria Milano).
 
Soddisfazione per la società organizzatrice, Silca Ultralite Vittorio Venero. “Che weekend di gare spettacolari a Caorle – afferma Aldo Zanetti, presidente dell’asd trevigiana – sono state due giornate intensissime, che hanno regalato grandi emozioni e contenuti tecnici di rilievo. Abbiamo voluto, in particolare, dedicarci ai giovani, gli under 20 di tutt’Europa, per offrire loro le condizioni ideali per gareggiare tra coetanei anche con una formula molto accattivante, con le batterie il sabato e le finali oggi. La ciliegina sulla torta è stata sicuramente la gara élite, che sia al maschile che al femminile, ha visto le sfide per la vittoria concludersi solo nel rettilineo finale di Corso Venezia. Il triathlon sprint dedicato agli Age Group, che rappresentano il cuore pulsante del nostro movimento, ha portato più di 800 persone a vivere uno dei più grandi triathlon della stagione. La formula del rolling start poi, incrementata in particolare con i protocolli di gara anti-Covid, riserva sorprese fino all’ultimo, in quanto gli atleti devono dare davvero tutto quello che hanno, in quanto il risultato è legato alla loro personale prestazione cronometrica, più che al confronto diretto dell’avversario. Un grazie davvero a tutti, volontari, enti, associazioni, partner, che sono stati al nostro fianco per rendere possibile questa manifestazione. L’edizione zero della Europe Triathlon Cup è stata più che soddisfacente e contiamo di ripetere l’avventura già dal prossimo anno”.

 

“Una due giorni da ricordare per il Triathlon e per Silca e Silca Ultralite che hanno intensamente voluto e saputo organizzare due appuntamenti di sport indimenticabili – sostiene Michele Gazzola, amministratore delegato di Silca SpA – trentaquattro nazionalità in gara per la competizione ETU e 1200 triathleti che hanno messo in campo tecnica, emozioni ed entusiasmo che ci fanno sentire più che orgogliosi di essere parte attiva di un movimento in forte crescita. Grazie anche ad European Triathlon, Fitri, alla Città di Caorle ed ai molti indispensabili volontari”.

 
“Due giorni di gare bellissime, che hanno portato a Caorle atleti da tutt’’Europa e anche da oltreoceano – commenta il presidente di Fondazione Caorle Città dello Sport, Renato Nani – è stato davvero uno spettacolo avere tanti giovani e tanti atleti della categoria élite che hanno dato vita a gare combattute. Caorle si conferma ancora una volta città dello sport. E con l’ormai collaudata collaborazione con Silca Ultralite sono convinto che continueremo a portare nella nostra località ancora tanti triathleti, promuovendo al contempo anche il turismo”.
 
Accanto a Silca Ultralite Vittorio Veneto, che organizza l’evento sotto l’egida di Europe Triathlon e Federazione Italiana di Triathlon (Fitri), con la collaborazione di Comune di Caorle e Fondazione Caorle Città dello Sport, sono coinvolti Polizia Locale di Caorle, Guardia Costiera Caorle, Guardia di Finanza sezione Venezia, Protezione Civile Distretto Portogruarese, Asd Olimpicaorle, Comitato Psm - Associazione Proprietari Porto Santa Margherita, Nordè Diving Team, Circolo Nautico Porto Santa Margherita, Agenzia Lampo, Gelateria La Fiesta, Maratona di Treviso, Asd Tri Veneto Run, Amici Sportivi di San Martino, Motoclub Polizia di Stato – delegazione di Treviso, Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo e il Gruppo Giudici di gara della Fitri. A dare il loro sostegno ci sono, tra gli altri, i partner Silca SpA, Méthode, Banca Prealpi, San Benedetto, Agenzia Lampo, Gammasport, Kiron, Scatolificio Sarcinelli, Eurovelo, Doge Logistica, Borgoluce, Gac Service, Sgambaro Molino e Pastificio, Lanificio Bottoli, Biemmereti – Sogno Veneto, Calorflex, Pasol, Tuo Team, Elmec e LCI.
 
Per resoconto, foto e video visitare il sito internet www.silcaultralite.it, il canale Youtube “Silca Ultralite Triathlon” e la pagina Facebbok e Instagram “Silca Ultralite Triathlon”.
 
CLASSIFICHE EUROPE TRIATHLON JUNIOR CUP
Distanza supersprint (300 metri nuoto, 9,5 km ciclismo, 1,9 km corsa)
MASCHILE. 1. Euan De Nigro (ITA) 26’27’’, 2. Jan Bader (AUT) 26’31’’, 3. Miguel Espuna Larramona (ITA) 26’37’’, 4. Veikka Saren (FIN) 26’39’’, 5. Gyula Kovacs (HUN) 26’40’’, 6. Fiorenzo Angelini (ITA) 26’40’’, 7. Mitch Kolkman (NED)v 26’44’’, 8. Gjalt Panjer (NED) 26’48’’, 9. Simeone Romano (ITA) 26’50’’, 10. Lukas Juranek (CZE) 27’03’’.
FEMMINILE. 1. Barbara De Koning (NED) 29’10’’, 2. Myral Greco (ITA) 29’17’’, 3. Mara Krobmbach (LUX), 4. Angelica Prestia (ITA) 29’33’’, 5. Rachele Laschi (ITA) 29’33’’, 6. Adelaide Anna Badini Confaloneri (ITA) 29’45’’, 7. Heidi Jurankova (CZE) 29’48’’, 8. Paola Sacchi (ITA) 29’48’’, 9. Hasse Fleerackers (BEL) 29’51’’, 10. Linn Suchimel (SWE) 29’52’’.

TRIATHLON SPRINT GOLD CITTA’ DI CAORLE
(750 metri nuoto, 20 km ciclismo, 5 km corsa)
MASCHILE. 1. Federico Spinazzè (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 58’32’’, 2. Antonio Limoli (Dolomitica Nuoto) 59’34’’, 3. Federico Pagotto (Cus Pro Patria Milano) 59’40’’, 4. Stefano Rigoni (Run Ran Run Triathlon) 1h00’03’’, 5. Riccardo Confalonieri (Cus Pro Patria Milano) 1h00’28’’, 6. Marco Arnaudo (Cuneo 1198) 1h00’29’’, 7. Davide Menichelli (Doria Nuoto 2000 Loano) 1h00’59’’, 8. Alessandro Galeazzo (Gp Triathlon) 1h01’03’’, 9. Lorenzo Mauri (Krono Lario Team) 1h01’23’’, 10. Stefano Gilardoni (Krono Lario Team) 1h01’35’’.
FEMMINILE. 1. Lilli Gelmini (707) 1h05’01’’, 2. Tunde Bukovszky (K3) 1h05’33’’, 3. Chiara Lobba (Tri Schio) 1h07’25’’, 4. Giulia Bedorin (Thermae Sport Asd) 1h08’19’’, 5. Viola Pagotto (Gp Triathlon) 1h08’24’’, 6. Elisa Marcon (Cus Pro Patria Milano) 1h08’54’’, 7. Erica Mazzer (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 1h09’17’’, 8. Livia Maria Soldati (TD Rimini) 1h09’17’’, 9. Arianna Zanusso (Silca Ultralite) 1h09’21’’, 10. Laura Ceddia (Pol. Team Brianza) 1h09’39’’ .

 
Ai seguenti link i file PDF
comunicato in ITALIANO
https://mcusercontent.com/587961439df3d23479b626030/files/7fa4cb35-53ad-d5dc-c805-aa9bfc1b0fb4/210516_CS_Jun_Sprint.01.pdf 

 

Foto credit Torres

 

Data creazione: 17-05-2021 | Data ultima modifica: 17-05-2021

<< <  ... 134135136137138139140141142 ...  > >>