Esplora contenuti correlati

News

Mogol racconta Mogol la mia vita in canzone. Emozioni a Caorle da Lucio Battisti ad oggi

Giulio Rapetti, il grande Mogol, autore, scrittore e produttore discografico, autentica leggenda della canzone italiana, sarà straordinariamente sul palco di Piazza Vescovado a Caorle, mercoledì 21 Giugno alle ore 21.00 (ingresso libero e gratuito), per un imperdibile evento di “teatro-canzone” messo in scena dai Bagliori di Luce, il popolarissimo complesso musicale tributo al grande Lucio Battisti, che dal 2010 riempie i teatri e le piazze del Nordest. La serata, dal titolo “Mogol racconta Mogol - La mia vita in canzone. Emozioni a Caorle da Lucio Battisti ad oggi” organizzata dall'Amministrazione Comunale di Caorle nel giorno della Festa della Musica, sarà un omaggio agli 80 anni dalla nascita di Lucio Battisti e per celebrare il 25° anniversario della sua scomparsa.
Le parole – spesso “in libertà” – di Mogol rappresentano il testo del sottofondo musicale che ha accompagnato un’epoca forse irripetibile della storia e della cultura italiane, di cui le canzoni sono state una componente irrinunciabile.
Mogol non ha mai smesso di scrivere canzoni: in oltre 60 anni di attività ne ha scritte (e pubblicate) oltre 1500, molte delle quali sono entrate a pieno titolo nella colonna sonora della vita molte generazioni. Ai testi di Mogol devono larga parte del loro successo i più importanti interpreti della canzone italiana, da Mina a Gianni Morandi, da Riccardo Cocciante all’Equipe 84, fino a Eros Ramazzotti, solo per citarne alcuni. Resta però unico il legame artistico e di vita con Lucio Battisti: «All’inizio era solo autore. Lo convinsi io a cantare i brani che scriveva. La Rai e la Ricordi non lo volevano. Non lo voleva nessuno. Dissi alla Ricordi: “Se non lo prendete do le dimissioni”. Nemmeno la radio lo passava: secondo loro non aveva voce. Alla fine il nostro sodalizio è durato dal 1965 al 1980».
Il concerto dei Bagliori di Luce alternerà canzoni di Battisti-Mogol fedelmente rispettose delle versioni originali con altre ri-arrangiate, intervallate dai racconti proposti da Mogol. Con Tony Sette, cantante e leader del gruppo, sul palco ci saranno anche Marzia Lucchetta (voce solista), Simone Corazza (basso), Cristian Colusso (batteria), Marco Locatelli (chitarra) e Luigi Buggio, tastierista e direttore artistico dell'evento.
“E' un onore per la Città di Caorle poter accogliere Mogol, una delle personalità più influenti nella storia della musica italiana contemporanea – commenta l'Assessore al Turismo del Comune di Caorle, Mattia Munerotto – La serata del 21 giugno, con il concerto dei Bagliori di Luce, sarà un'occasione per i residenti e per i tanti turisti che saranno presenti a Caorle di godere di una serata unica all'insegna della buona musica, immergendosi nelle atmosfere uniche che Battisti e Mogol ci hanno donato”.
“Mogol è un grande poeta, un artista che ha regalato pagine uniche alla musica italiana – aggiunge il Consigliere Comunale Diego Battistutta. - Quest'anno poi Caorle sarà l'unica località ad ospitare i Bagliori di Luce insieme a Mogol: ci attendiamo una serata davvero speciale”.

Data creazione: 09-06-2023 | Data ultima modifica: 15-06-2023

<< <  ... 214215216217218219220221222 ...  > >>