Seguici su:

Esplora contenuti correlati

News

INAUGURATO IL NUOVO PARCHEGGIO

parkinaugÈ stato inaugurato e aperto al pubblico, sabato 12 aprile 2014 il nuovo Parcheggio Scambiatore che si trova all’ingresso della Città, all’incrocio tra strada provinciale n. 59 e via F. Gallini (Quartiere Sansonessa).
A presenziare al taglio del nastro, oltre al Sindaco di Caorle Luciano Striuli e agli assessori comunali, c’era la Presidente della Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto e Renato Chisso Assessore alla Mobilità e alle Infrastrutture di Regione Veneto.
Il nuovo Parcheggio d’ingresso a Caorle si sviluppa su una superficie totale di 27.500 mq. e comprende 700  posti auto ed altri 15 posti per autobus. Per la sua realizzazione, e strutture annesse, sono stati spesi 1.500.000 Euro, di cui 1.261.000 Euro derivanti da contributo concesso dalla Regione Veneto ed altri 236.000 Euro da fondi di bilancio del Comune di Caorle.
La sosta è totalmente gratuita, così come l’utilizzo del bus-navetta previsto, al momento, ogni 20 minuti circa e con la possibilità di intensificare la frequenza del servizio in caso di maggior afflusso veicolare e in concomitanza con particolari eventi.
Tra le strutture, di rilievo è la pista ciclo-pedonale che congiunge il parcheggio con il centro storico cittadino.
Il nome ufficiale della struttura, scelto in collaborazione con i giovani studenti dell’Istituto Comprensivo “A. Palladio”, è quello di Eco Park Città di Caorle.
Nel discorso di inaugurazione, il Sindaco Luciano Striuli ha voluto ringraziare tutte le persone che hanno lavorato per la realizzazione dell’opera e quindi ha continuato illustrando le finalità che si propone l’amministrazione con l’attivazione del parcheggio; che “sono quelle di consentire una maggior fluidità del traffico veicolare su tutto l’asse d’entrata ed uscita, con il conseguente miglioramento della viabilità; di decongestionare le arterie di attraversamento interno, iniziando a spostare i veicoli fuori dal centro abitato; limitare l’impatto inquinante sull’ambiente urbano; aumentare il livello di sicurezza delle persone nella circolazione (questo grazie anche alla realizzazione della rotatoria sulla preesistenza di un incrocio piuttosto critico); ridurre conseguentemente il livello dell’inquinamento acustico ed ambientale. Il tutto ultimamente finalizzato, per un immediato futuro, alla tutela della salute, al miglioramento della qualità della vita dei cittadini di Caorle e dei nostri ospiti, in quanto valore essenziale e primario per una Città che vive tutto l’anno e che vive di turismo”.
L’importanza dell’opera è stata sottolineata anche dalla Presidente della Provincia Francesca Zaccariotto che ha sottolineato come, “in un momento economicamente sfavorevole, le Amministrazioni più oculate riescano a concentrare gli sforzi finanziari in opere di primaria importanza”.

pubblicata il 14 aprile 2014