Seguici su:

Esplora contenuti correlati

Covid-19: decreto legge n. 22 dell'08.04.20

 
E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 93 del 08.04.2020 il decreto legge n. 22 del 08.04.2020 con il quale il governo ha dettato le “Misure urgenti sulla regolare conclusione e l'ordinato avvio dell'anno scolastico e sullo svolgimento degli esami di Stato”. Il decreto legge è in vigore da oggi
In sintesi:
 
Anno scolastico 2019-2020
Il Ministro dell’Istruzione potrà adottare, con una o più ordinanze, specifiche misure sulla valutazione degli alunni e sullo svolgimento degli esami di stato conclusivi del primo e secondo ciclo di istruzione, definendo le strategie e le modalità dell’eventuale integrazione e recupero degli apprendimenti relativi all’anno scolastico 2019-2020 nel corso dell’anno scolastico successivo, a decorrere al 01.09.2020, quale attività didattica ordinaria
Nel caso in cui l’attività didattica riprenda, in presenza, entro il 18.05.2020 e sia consentito lo svolgimento di esami, in presenza, le suddette ordinanze prevederanno, in deroga alla normativa vigente, anche i requisiti di ammissione alla classe successiva per le scuole secondarie, le prove dell’esame di stato conclusivo del primo ciclo di istruzione (anche con l’eliminazione di una o più di esse e con rimodulazione del voto finale), le modalità di costituzione e nomina delle commissioni (commissari interni e presidenze esterno per l’esame di stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione), le prove dell’esame di stato conclusivo del secondo ciclo (con sostituzione della seconda prova a carattere nazionale con una prova predisposta dalla singola commissione d’esame)
Nel caso in cui l’attività didatti in presenza non riprenda entro il 18.05.2020 o, per ragioni sanitarie non possano svolgersi gli esami in presenza, in aggiunta a quanto sopra, le medesime ordinanze prevederanno, in deroga alla normativa vigente, anche le modalità telematiche della valutazione finale degli alunni, la sostituzione dell’esame di stato conclusivo del primo ciclo di istruzione con la valutazione finale da parte del consiglio di classe che tiene conto altresì di un elaborato del candidato nonché le modalità e i criteri per l’attribuzione del voto finale, l’eliminazione delle prove scritte e la sostituzione con un unico colloquio, la revisione dei criteri di attribuzione dell’eccellenza del relativo premio
Specifiche modalità saranno previste inoltre per l’adattamento agli studenti con disabilità e disturbi specifici di apprendimento nonché con altri bisogni educativi speciali
Per tutto l’anno scolastico 2019-2020 sono sospesi i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado
 
Anno scolastico 2020-2021
Il Ministro dell’Istruzione adotta, con una o più ordinanze, disposizioni, anche in deroga alla vigente normativa, per l’ordinato avvio dell’anno scolastico 2020-2021, volte alla definizione della data di inizio delle lezioni (d’intesa con la conferenza stato-regioni), anche tenendo conto dell’eventuale necessità di recupero degli apprendimenti, all’adattamento e modifica degli aspetti procedurali e delle tempistiche di immissione in ruolo (da concludersi comunque entro il 15.09.2020), alla eventuale conferma dei libri di testo adottati per il corrente anno scolastico
Il personale docente, anche in modalità di lavoro agile, assicura comunque le prestazioni didattiche nelle modalità a distanza, utilizzando strumenti informatici o tecnologici a disposizione. Restano valide le graduatorie di istituto attualmente vigenti, ivi compresi i relativi elenchi aggiuntivi, da compilarsi entro il 31.08.2020, anche per i soggetti in possesso del solo titolo di specializzazione sul sostegno
pubblicata il 09 aprile 2020
<< <  ... 107108109110111112113114115 ...  > >>