Seguici su:

Esplora contenuti correlati

Riqualificazione urbana e architettonica di viale Santa Margherita: inaugurazione del primo tratto

 

Questa sera si è svolta la cerimonia di inaugurazione del primo tratto di viale Santa Margherita, interessato negli ultimi mesi dall’intervento di riqualificazione urbana e architettonica.

 

A tagliare il nastro il Sindaco Luciano Striuli, insieme alla Giunta Comunale, alla maggioranza, alla Polizia Locale, alle Forze dell’Ordine, a Mons. Danilo Barlese, all'ing. Enzo Lazzarin del Comune di Caorle che ha seguito la realizzazione dei lavori, ai rappresentanti della ditta Italbeton che ha eseguito l'intervento ed agli architetti del progetto stesso.

 

Prima di iniziare il discorso, il Sindaco ha invitato le persone presenti a mantenere, durante l’evento, il distanziamento personale e i presidi di contenimento previsti dalla normativa.
 
“L’inaugurazione di oggi è stata decisa all’ultimo momento, questa mattina, senza programmazione, senza invito formale alla cittadinanza ed alle autorità, senza richiesta di presenza della nostra Banda Cittadina Marafa Marafon – che solitamente ci accompagna nei momenti più importanti della vita della nostra comunità – in considerazione della vigente normativa derivante dall’emergenza sanitaria in corso, un’inaugurazione spontanea, perché se da un lato, dobbiamo evitare la presenza di troppe persone e quindi di situazioni, anche solo potenziali, di assembramento, dall’altro non possiamo però neppure non testimoniare, con un’inaugurazione, per quanto semplice, con il supporto della diretta streaming in facebook, la storica rinascita di Viale Santa Margherita.
Nel programma di mandato amministrativo del 2016, tra le altre opere pubbliche previste, abbiamo inserito anche la riqualificazione di Viale Santa Margherita, in quanto arteria principale di Caorle Ponente, da tempo immemorabile in condizioni di sicurezza costose e difficili da mantenere, della quale, da almeno quarant’anni, la nostra comunità sentiva la necessità di una moderna riqualificazione urbana e architettonica. La Giunta Comunale nel 2016 ha ritenuto che fosse giunta l’ora di sistemare Viale Santa Margherita, aggiornandone anche la viabilità, sia dunque per ragioni di sicurezza, ma anche di decoro, di funzionalità e di vivibilità.
L’opera è stata dapprima inserita nel piano triennale delle opere pubbliche, oggetto poi di un concorso di idee vinto da un gruppo di progettazione formato dagli arch. Davide Agostini, Francesco Ceccarelli, Federico Conti, Federico Fernandez Rodriguez, dal Dr. Alessandro Liverani e dallo Studio Zuanier Associati, capeggiati dall’arch. Matteo Battistini di Mercato Saraceno della Provincia di Forlì – Cesena, gruppo arrivato primo con la motivazione legata “all’alta qualità architettonica generale, ottenuta con un buon livello di approfondimento degli obiettivi previsti dal bando; in particolare la distinzione dell’immagine generale del viale in due porzioni riconosce e valorizza una chiara identità urbana di Viale Santa Margherita”. La commissione giudicatrice, formata dall’Arch. Anna Buzzacchi di Mestre, dall’Arch. Piero Zucchi di Udine e dall’Ing. Enzo Lazzarin, dirigente del Comune di Caorle, che si è poi occupato anche della direzione lavori e della sicurezza, ha scelto la progettualità che ora vedete realizzata.
La stesura del progetto di fattibilità tecnica ed economica e del progetto definitivo è stata poi affidata all’ATP rappresentata dall’arch. Matteo Battistini. La Giunta Comunale ha approvato, dapprima nel settembre 2018, il progetto di fattibilità e successivamente, nel marzo 2019, il progetto definitivo, con una previsione di spesa di Euro 6.150.000, prevedendo l’avvio di un primo stralcio funzionale avente ad oggetto il tratto compreso tra Piazza S. Antonio e Via Gozzi per un impegno di spesa di Euro 2.500.000 ed un secondo stralcio funzionale, per la restante quota economica di Euro 3.150.000, da impegnare negli esercizi successivi.
All’esito della gara, i lavori sono stati aggiudicati alla società Italbeton Srl di Trento, per un importo contrattuale a ribasso di Euro 1.754.000, la direzione lavori affidata all’Ufficio Tecnico Comunale ed i lavori, iniziati il 14.10.2019, sono stati in parte realizzati in subappalto dalla Building Strade Srl per le opere stradali, dalla Sinigaglia Posa Sas per la posa dei marciapiedi, dalla Manutenzioni Giro Luciano Guerrino Srl per il verde, dalla ditta Pavan Sileno per l’impianto di illuminazione pubblica e dalla società La Strada Srl per la segnaletica stradale.
I lavori sono terminati questa mattina, per quanto riguarda la prima parte del primo stralcio, ossia il tratto compreso tra Piazza S. Antonio e Via Manzoni e riprenderanno, subito dopo la pausa estiva, per il rimanente tratto, precisamente l’ambito dall’incrocio di Via Manzoni e fino a Via Gozzi.
Nel frattempo, abbiamo già affidato l’incarico anche per il progetto esecutivo del secondo stralcio, da Via Gozzi a Piazza Piave, compresa Piazza De Gasperi, nonché già stipulato un accordo con la società Caorle Palace Srl per il rifacimento e la riqualificazione anche di tutta questa Piazza S. Antonio, cosi come ideata dal concorrente posto al secondo posto della graduatoria del concorso di idee, prevedendo l’ultimazione di questi lavori nella prossima primavera.
In questo contesto si è inserita l’emergenza sanitaria mondiale da Covid-19 che ha determinato dapprima la sospensione dei lavori ma che non ha impedito poi, appena si è potuto riprendere, di ultimare il tratto prima dell’inizio di questa stagione balneare che tutti ci auguriamo possa partire quanto prima e possa, almeno in parte, restituire a noi e alle nostre famiglie la serenità e la normalità di vita e di lavoro.
Ed anche in questa puntualità nella realizzazione dell’opera, oltre che per la qualità della stessa, vanno, a tutti quanti hanno lavorato per la riqualificazione, i ringraziamenti dell’amministrazione comunale.
Oggi siamo in grado di consegnare alla Città ed alla Comunità di Caorle, un viale con un nuovo biglietto da visita, un ambito più moderno, più decoroso, più sicuro per i cittadini, per i turisti e per i lavoratori, sia per la viabilità pedonale che veicolare, un ambito vivibile con i moderni standard di sicurezza e con la qualità di vita sempre più alta che desideriamo”.

 

ATTENZIONE, è cambiata, in via sperimentale, anche la viabilità nel tratto del viale compreso tra via A. Manzoni e via S. Pellico: la carreggiata lato mare è accessibile solo a pedoni e biciclette, mentre la carreggiata a monte è percorribile dalle auto (senso unico verso traghetto).

 

 

pubblicata il 20 maggio 2020
<< <  ... 282930313233343536 ...  > >>