Esplora contenuti correlati

La Via delle Donne - Queste... e tante altre!

Il Comune di Caorle, anche quest’anno, intende promuovere il progetto culturale, sociale e turistico “La Via Delle Donne”, nato nel 2022 e che si sviluppa sulla scia della Giornata Internazionale della Donna, l’8 marzo.

Promossa dall’assessorato ai servizi sociali e alle pari opportunità del Comune di Caorle, in stretta collaborazione con gli assessorati alla cultura e al turismo e finanziata dal Comune di Caorle e dalla Fondazione Santo Stefano, la manifestazione alla sua prima edizione ha visto il coinvolgimento, non solo del centro storico cittadino ma anche delle frazioni in un percorso visivo dedicato, appunto, ad alcune delle donne maggiormente ricordate nella storia per il loro impegno nella scienza, nella cultura, nella politica e nel sociale. Ecco quindi che lungo tutto Rio Terrà delle Botteghe è apparsa una sorta di galleria fotografica a cielo aperto che ne ricordava i volti e alcuni cenni biografici. Quelle che con La Via delle Donne si sono volute e si vogliono ancora oggi ricordare, non sono state solamente donne riconosciute a livello nazionale o internazionale, ma anche locale. Per ogni frazione, borgo o quartiere di Caorle, infatti, è stato scelto un nome di donna ancora oggi presente nella memoria e nei cuori della gente per aver dato, fatto, lavorato, sviluppato o aiutato la comunità e/o per la comunità.

Con il 2023 si vuole riprendere tutto questo aggiungendo qualcosa in più all’iniziativa che coinvolgerà la località, i turisti e le attività ricettive e commerciali per tutto il mese di marzo in una serie di eventi e appuntamenti volti a ricordare altre donne che sono state importanti nella storia internazionale, nazionale e, ancora una volta, locale.

La novità di questa seconda edizione, la cui realizzazione è stata affidata nuovamente a doID [Interactive Design] di Barbara Martinazzi, esperta nel settore di allestimenti museali interattivi e non, con la collaborazione dell'agenzia di comunicazione #Uovosodoconsale Creative Communication di Gemma Canzoneri, sta, innanzitutto, nella volontà dell’Amministrazione Comunale di coinvolgere maggiormente la comunità di Caorle lasciando proprio ai cittadini la scelta delle donne da ricordare. Ecco quindi che da oggi e fino a metà febbraio sarà proposto un sondaggio per ogni quartiere/frazione/località attraverso il quale sarà chiesto di suggerire un nome ed una piccola biografia che racconti il perché la donna suggerita dovrebbe essere ricordata, e (a chi ne è in possesso) di fornire una fotografia della persona in questione.

Il sondaggio di opinione si svilupperà in due modi: uno digitale, attraverso i principali social gestiti dal Comune (pagina Facebook e profilo Instagram) e uno analogico. Mentre nel primo caso gli interessati saranno invitati a indicare nei commenti ai post relativi all'iniziativa il nome della donna da suggerire allegando eventualmente anche una foto, nel secondo caso sarà messa a disposizione (nelle varie delegazioni comunali per quanto riguarda le frazioni, in Biblioteca, al Centro Pertini e allo Iat) una sorta di cartolina cartacea nella quale scrivere le informazioni sulle donne a cui dedicare l'edizione 2023 de “La Via delle Donne” che poi saranno raccolte in urne divise per quartiere.

Sarà inoltre possibile interagire con il Comune per inviare note biografiche approfondite o fotografie, attraverso l’indirizzo mail: digital@caorle.eu

Come si svolgerà la manifestazione?

A partire dal 4 marzo e per tutto il mese, sarà allestita all’interno della sala al pian terreno del Centro Civico di Piazza Vescovado, una mostra fotografica digitale e multisensoriale che ricorderà attraverso immagini, video e spettacoli i volti di queste donne e le loro gesta.

Nel Centro Storico, lungo Via Rio Terrà delle Botteghe e nelle piazze principali, sarà nuovamente allestita La Via Delle Donne dedicata alle grandi figure nazionali e internazionali proposte nel 2022 che sarà arricchita con 5 nuovi volti.

Non solo: grazie alla collaborazione con la Biblioteca Civica di Caorle, ogni settimana saranno presentati e proposti libri e laboratori per bambini sul tema della donna e non mancherà il coinvolgimento delle attività commerciali e ricettive che per tutto il mese proporranno piatti, cocktail o degustazioni o semplici allestimenti a tema.

“L'Amministrazione Comunale di Caorle ha promosso questa manifestazione con l'obiettivo di celebrare la passione ed il lavoro delle donne di Caorle e delle grandi donne italiane e straniere che hanno contribuito a far crescere la nostra comunità e il nostro Paese o divenute celebri in tutto il mondo per i loro successi in campo artistico, culturale, scientifico, civile – spiega l'Assessore alle Pari Opportunità ed ai Servizi Sociali, Katiuscia Doretto – Raccontando e celebrando le storie di queste donne possiamo parlare alle nuove generazioni raccontando loro i traguardi raggiunti da queste figure che ancora oggi ci parlano attraverso i risultati ottenuti con impegno e sacrificio”.

"La Fondazione Santo Stefano con piacere collabora già da tempo con la città di Caorle – dichiara Corrado Sandrin, consigliere Fondazione Santo Stefano e delegato per il territorio di Caorle - Trovando in questa manifestazione lo spirito che ci accompagna, siamo orgogliosi di dare un nostro contributo a favore di questa importante iniziativa sociale. Ci auguriamo che tutto ciò possa essere di aiuto a migliorare un futuro "in rosa".

Nelle prossime settimane sarà comunicato il programma degli eventi abbinati a “La Via delle Donne 2023” che si svolgeranno nell'arco del mese di marzo.

https://www.laviadelledonne.it/

Data creazione: 13-01-2023 | Data ultima modifica: 13-01-2023

<< <  ... 367368369370371372373374375 ...  > >>