Seguici su:

Esplora contenuti correlati

Interreg Italia – Croazia: progetto SUTRA

 

Nella giornata di martedì 16 aprile il Comune di Caorle ha ospitato i rappresentanti dei partner del progetto Interreg Italia Craoazia SUTRA (Sustainable Transport in Adriatic Coastal Areas and Hinterland), di cui è Lead Partner (capofila).

Il progetto è stato ufficialmente avviato il 1 gennaio 2019 e dovrà terminare in 30 mesi (giugno 2021) e rientra tra i 10 progetti approvati dalla Comunità Europea in Italia per quanto riguarda l’Asse 4 relativo al Trasporto Marittimo.

  

Obiettivo del progetto è quello di migliorare la qualità, la sicurezza e la sostenibilità ambientale dei servizi di trasporto marino e costiero, promuovendo collegamenti multimodali nell’area del programma; aumentare l’attrattività delle aree e contribuire, quindi, al miglioramento della qualità della vita dei residenti e non.

 

Oltre a Caorle, gli altri partner sono: Comune di Chioggia, Comune di Ravenna, UTI Riviera Bassa Friulana – Comune di Pescara – ISIG (Istituto di sociologia internazionale di Gorizia); Split and Dalmatia County, Town of Porec-Parenzo – Municipality of Vodnjan Dignano, City of Split.

Ogni partner, per la gestione del progetto, ha nominato un responsabile del progetto, un responsabile finanziario e uno per la comunicazione.

 

Il budget totale del progetto è di quasi 3 milioni di euro, di cui 495.000,00 destinati al Comune di Caorle che realizzerà un collegamento via mare con Parenzo (l’importo coprirà dalle spese tecniche alle spese di rappresentanza, dalle analisi necessarie ai lavori di dragaggio, etc...).

 

“Si tratta di una grande opportunità per Caorle – spiega il Sindaco di Caorle avv. Luciano Striuli – in quanto il progetto ci permetterà di realizzare un collegamento diretto con la Croazia, riducendo il traffico veicolare e aumentando l’attrattività della nostra località, con ricadute positive su tutto il territorio. È un orgoglio per il Comune essere Partner Capofila in quanto significa che abbiamo la struttura adeguata per svolgere questo ruolo. Questo progetto si aggiunge al progetto Interreg Italia Slovenia Mobitour, che ci ha permesso di installare nel territorio 4 colonnine di ricarica per veicoli elettrici (2 a Caorle, una a Porto Santa Margherita e una a Duna Verde) e di dotarci, a breve, di un sistema di noleggio di biciclette, che sarà a titolo gratuito per i primi anni”.

 

Il sito previsto per l’attracco è in testata del Rio Interno (in corrispondenza di Fondamenta Pescheria). Per la realizzazione del progetto saranno necessari l’escavo e la ricalibratura del fondale del porticciolo e l’analisi dei fanghi, in modo da assicurare l’attracco senza difficoltà e in massima sicurezza alle imbarcazioni idonee al collegamento marittimo previsto. Il porticciolo fungerà da attracco, in quanto completamente attrezzato (illuminazione, acqua, barriere architettoniche assenti, …).

Il Comune di Caorle, d’intesa con l’Amministrazione di Parenzo, dovrà individuare attraverso una procedura ad evidenza pubblica, il vettore più idoneo per la linea marittima e poi affidare ed attuare il servizio mediante soggetto terzo, tramite il sistema “concessione di servizi” con periodicità ed orari da definirsi congiuntamente tra le due località balneari.

 

Tra i progetti previsti dagli altri partner:

Chioggia, Ravenna, UTI Riviera Bassa Friulana, Pescara, Split and Dalmatia County e City of Split prevedono la realizzazione di un sistema di bike sharing (con bici elettriche).

Pescara e Split and Dalmatia County installeranno stazioni di ricarica per veicoli elettrici.

Porec-Parenzo e Vodnjan Dignano istituiranno sistemi di trasporto elettrico destinati alla mobilità locale, in grado di connettere le due località con i propri dintorni.

Verrà, inoltre, realizzata un’applicazione, i cui contenuti verranno forniti da tutti i partner, per la gestione della mobilità sostenibile (condivisione biciclette e accesso facilitato ad informazioni relative ai mezzi pubblici)

 

L’ ISIG si occuperà del monitoraggio e della valutazione dei sistemi pilota, tramite questionari e focus group, che verranno poi analizzati.

 

Ogni 6 mesi circa i Partner si riuniranno per fare il punto della situazione e programmare il semestre successivo

pubblicata il 18 aprile 2019
<< <  ... 343536373839404142 ...  > >>