Seguici su:

Esplora contenuti correlati

#Caorle4Women: leggi

Prosegue il percorso di #Caorle4Women.

Questa mattina si è tenuta la seconda parte dell'iniziativa: dopo la #Caorle4Women corri, corsa non competitiva contro la violenza di genere dello scorso 25 settembre, oggi, 25 ottobre, invece è stato il momento per “Caorle4Women: leggi”.


Si è trattato dell'incontro tra gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado “Enrico Fermi” di Caorle con il personale del Centro Antiviolenza “Telefono Rosa” di Treviso, rappresentato da Monica Inio, coordinatrice del Centro Antiviolenza Psicologa-Psicoterapeuta, e Stefania Cernuschi, Pedagogista Clinica ed Operatrice Centro Antiviolenza, che ha potuto raccontare l'importante lavoro svolto a difesa delle donne vittime di violenza, con l'obiettivo di sensibilizzare gli studenti rispetto alla battaglia, anche culturale, contro la violenza di genere.

Durante l'incontro sono stati proposti ai ragazzi alcuni spunti di riflessione tratti da “Voci dal silenzio”, volume che raccoglie sei storie di donne accolte e aiutate dal Telefono Rosa, una testimonianza diretta delle loro voci e del dolore delle violenze subite ma anche della consapevolezza che dalla violenza si può uscire.

“Abbiamo voluto rendere il progetto Caorle4Women un percorso che coinvolgesse tutta la popolazione ed in particolare i giovani – ha spiegato la Presidente del Consiglio Comunale di Caorle, Elisa Trevisan, presente alla scuola Fermi per l'evento – La lotta contro la violenza di genere passa, infatti, in primis attraverso l'educazione delle nuove generazioni. Voglio ringraziare il Telefono Rosa per il prezioso ed insostituibile lavoro svolto quotidianamente e per aver collaborato a questo appuntamento organizzato dall'Amministrazione Comunale di Caorle”.

Data creazione: 25-10-2022 | Data ultima modifica: 25-10-2022

<< <  ... 192021222324252627 ...  > >>