Esplora contenuti correlati

Donare per Dare la Vita: in bici da Caorle a Roma per sensibilizzare la popolazione sull'importanza della ricerca medica e delle donazioni

Donare per Dare la Vita”: i volontari della Onlus tornano in sella per ricordare l'amico Luigi Lazzaretto e per promuovere e sostenere economicamente la ricerca medica.

Donare per Dare la Vita” è l'associazione benefica costituita dagli amici di Luigi Lazzaretto, scomparso a 58 anni per una patologia tumorale, che decise di donare il proprio corpo alla ricerca medica. Questo gesto, così nobile, ha fatto nascere negli amici di Luigi e nella moglie Flavia Rossi la volontà di creare un ente benefico che ricordasse il 58enne di San Giorgio di Livenza e che promuovesse la ricerca medica, in particolare nel settore della lotta alle leucemie.

Lo scorso anno i volontari di “Donare per Dare la Vita” furono protagonisti di un viaggio in bicicletta da Caorle a San Giovanni Rotondo durante il quale incontrarono amministrazioni comunali, altri enti del terzo settore (Avis, Ail, Aido, ecc), giornalisti e semplici cittadini con l'obiettivo di diffondere un messaggio di speranza e di sostegno alla ricerca in ambito medico-scientifico.

Quest'anno, invece, i volontari-ciclisti di “Donare per Dare la Vita” saranno protagonisti di un secondo lungo viaggio in sella, verso Roma. La comitiva partirà il 13 settembre da Caorle per raggiungere Roma il 19 settembre ed incontrare Papa Francesco, in udienza privata, il 20 settembre. Durante il percorso, anche quest'anno, non mancheranno incontri con Amministrazioni Comunali, esponenti della società civile, associazioni di volontariato e stampa.

L'iniziativa della Onlus Donare per Dare la Vita anche nel 2023 è realizzata con la collaborazione di AIL Venezia e dei Comuni di Caorle e S. Stino di Livenza ed è stata presentata questa mattina, giovedì 31 agosto, nella sala di rappresentanza del Municipio di Caorle, alla presenza dell'Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Caorle, Katiuscia Doretto, del Sindaco di S. Stino di Livenza Gianluca De Stefani e, naturalmente, del Presidente di Donare per Dare la Vita, Valerio Perissinotto. Presente anche Cristiano Talon, referente AIL per il Veneto Orientale.

L'Amministrazione Comunale di Caorle – è il commento dell'Assessore ai Servizi Sociali di Caorle, Katiuscia Doretto – anche quest'anno ha voluto sostenere questa lodevole iniziativa che, oltre a ricordare il gesto compiuto da Luigi Lazzaretto, tiene accesi i riflettori sulla necessità di supportare la ricerca in ambito medico che in questi anni ha permesso di aumentare le speranze di vita dei malati oncologici”.

Rivolgo un plauso al presidente Perissinotto e a tutti i volontari dell’associazione “Donare per la Vita”, che anche quest’anno, con questa iniziativa, portano con loro un messaggio di solidarietà e di promozione della ricerca – aggiunge il Sindaco di S. Stino di Livenza, Gianluca De Stefani - Questo viaggio sarà motivo di crescita per l’associazione stessa, ma anche l’occasione per sensibilizzare sempre più persone sull’importanza della ricerca e del dono. Perché chi dona, fa un gesto di puro amore e, il caro Luigi Lazzaretto, ce lo ha dimostrato.”

Donare per Dare la Vita continua il suo impegno in favore della ricerca medica per ricordare l'amico Luigi Lazzaretto che portiamo sempre con noi in tutte le nostre iniziative che si rivolgono sempre più anche alla comunità residente di San Giorgio di Livenza e La Salute di Livenza, oltre naturalmente a raccogliere fondi che devolviamo all'Ail con l'obiettivo di favorire la lotta contro le leucemie – commenta il Presidente di Donare per Dare la Vita, Valerio Perissinotto – Quest'anno ci muoveremo in bici verso Roma per incontrare il Pontefice che ci dedicherà qualche momento in privato per conoscere meglio l'operato della nostra associazione. Durante il tragitto incontreremo tanti amministratori pubblici, volontari, giornalisti con l'obiettivo di sostenere e promuovere la ricerca medica. Un ringraziamento doveroso va alle Amministrazioni Comunali di Caorle e S. Stino di Livenza che anche quest'anno ci hanno fornito la loro preziosa collaborazione ed a tutte le aziende che ci hanno sostenuto”.

È doveroso per noi di AIL Venezia, in particolare per la delegazione del Veneto Orientale, ringraziare Valerio Perissinotto, tutti i volontari di “Donare per Dare la Vita” e le Amministrazioni Comunali vicine a questo progetto – dichiara Cristiano Talon, referente AIL per il Veneto Orientale - L’amico Luigi Lazzaretto, durante il suo difficile percorso di malattia, ha scelto di sostenere la ricerca con un gesto importante che oggi unisce fermamente coloro che gli sono sempre stati vicino. Il prezioso supporto che Donare per Dare la Vita rivolge ad AIL permette di regalare sempre più speranze a chi, ogni giorno, affronta la propria battaglia contro un tumore del sangue. Continueremo ad impegnarci ogni giorno, insieme, con il desiderio di poter dire presto "mai più sogni spezzati".

Data creazione: 31-08-2023 | Data ultima modifica: 31-08-2023

<< <  ... 232425262728293031 ...  > >>