Seguici su:

Esplora contenuti correlati

News

Ultimi giorni di visita alla mostra - La stagione illustre. Pittura veneta in mostra a Caorle

Ultimi giorni utili per visitare “La stagione illustre. Pittura veneta in mostra a Caorle”. L’esposizione inaugurata il 3 luglio presso il Centro Culturale Bafile chiuderà al pubblico domenica 4 settembre dopo aver raggiunto all’oggi quota 2.500 visitatori, richiamati dalla magia dei colori, delle luci, dei riflessi di Venezia, del paesaggio lagunare e della stessa Caorle. Si tratta di una straordinaria rassegna di oltre un centinaio di opere, molti delle quali inedite, che insieme a rare testimonianze consente di seguire un percorso ideale che parte dagli inizi del Novecento, con i protagonisti della principali scuole pittoriche veneziane, e giunge fino al presente ai paesaggi e agli sguardi del cosiddetto “gruppo dei promotori”: una nutrita e motivata compagnia di amici, accomunati dalla passione per la pittura en plein air, per l’arte e la storia veneziana, tra i quali il dott. Antonio Zanon ispiratore dell’idea e promotore del progetto espositivo, presentato e accolto con entusiasmo dall’Amministrazione comunale di Caorle.

«L’iniziativa - riferisce Marco Sarto Primo cittadino della località balneare - patrocinata dalla Regione Veneto, è per Caorle, insignita del titolo di Città veneta della cultura 2022 , un’altra importantissima iniziativa portata a compimento e di cui essere orgogliosi, e che ha visto la pittura, oltre a musica, teatro, poesia e letteratura, tra le arti protagoniste dell’estate 2022, richiamando l’attenzione di pubblici numerosi, diversi e interessati, a conferma – continua il Sindaco Sarto- dell’importanza di inserire all’interno della offerta turistica una programmazione culturale di qualità in grado di proporre ai turisti occasioni piacevoli di crescita personale e di conoscenza».

Tutto questo reso possibile anche grazie alla disponibilità di numerosi collezionisti privati, che hanno consentito la presenza in mostra dei dipinti di Alessandro Milesi, Pio Semeghini, Teodoro Wolf Ferrari, Alessandro Pomi, Guido Cadorin, Virgilio Guidi, Luigi Vincenzo Cobianco, Mario Vellani Marchi, Marco Novati, Carlo Cherubini, Juti Ravenna, Neno Mori, Cosimo Privato, Eugenio Da Venezia, Giorgio Valenzin, Luigi Scarpa Croce, Mario Varagnolo, Bruno Saetti, Aldo Bergamini, Gigi Candiani, Carlo Dalla Zorza, Rino Villa, Fioravante Seibezzi, Nando Coletti, Zoran Mušič, Renzo Zanutto, Armando Pizzinato, Giovanni Barbisan, Mario Dinon, Toni Fontanella, Giampaolo Domestici, Saverio Barbaro, Domenico Boscolo Natta, Miro Romagna, Renato Borsato, Giuseppe Gambino, Riccardo Licata, Piero Slongo, Alberto Gianquinto, Silvio Marchesan, Elvio Trevisan, Renato Trevisan, Giancarlo David.

Da segnalare all’interno del percorso espositivo, con circa una ventina di opere, la presenza del "gruppo dei promotori": Giorgio Di Venere, Marilena Iseppi, Donino Borin, Ennio Cagnin, Salvino Boscolo, Willy Pontin, Gianni Trevisan, Toni Trevisan, Gigi Voltolina, Antonio Zanon.

«La mostra – commenta Luca Antelmo Assessore alla Cultura del Comune di Caorle – testimonia inoltre quanto sia importante poter disporre di una sede espositiva come il Centro Culturale Bafile, strategico sia per la dislocazione che per la vicinanza ad un altro luogo di eccellenza culturale come la Biblioteca, e ciò non fa che stimolare per il futuro la realizzazione di altre mostre importanti come questa in grado di restare impresse per la bellezza e l’importanza dei contenuti, consentendo via via alla Bafile di diventare un riferimento espositivo di assoluto richiamo per l’intero territorio della Venezia Orientale».

«Da segnalare – interviene Lorena Gava, storica dell’arte e curatrice dei testi della mostra - che “La stagione illustre. Pittura veneta in mostra a Caorle”, nonostante l’imminente chiusura di domenica 4 settembre, continuerà in un certo senso a vivere e ad ispirare in chiave pittorica grazie al suo prezioso catalogo, realizzato sempre con il sostegno dell’Amministrazione comunale ed edito dalla casa editrice Stilus, i cui testi, unitamente all’importante apparato fotografico e didascalico – spiega sempre la Gava - fanno di questa pubblicazione uno strumento, in grado di valorizzare anche in futuro questa “stagione illustre” veneziana attraverso i circuiti bibliotecari nazionali e internazionali».

Info e orari: Centro Culturale Bafile – Ufficio IAT di Caorle – Rio Terrà delle Botteghe, 3. La mostra è visitabile tutti i giorni fino al 4 settembre, dalle ore 9.00 alle ore 22.00. Ingresso gratuito.

Data creazione: 01-09-2022 | Data ultima modifica: 01-09-2022

<< <  ... 414243444546474849 ...  > >>