Esplora contenuti correlati

News

CaorlEducAzione Festival

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Caorle organizza l’evento “CaorlEducAzione Festival”, iniziativa che si inserisce nel progetto “CaorlEducAzione”, promosso dall'Amministrazione Comunale di Caorle con l'obiettivo di rispondere ai bisogni educativi della fascia di popolazione più giovane e delle famiglie, mettendo in rete tutti gli attori operativi sul territorio di Caorle (Comune, Scuola, Ulss 4 “Veneto Orientale”, Collaborazione Pastorale, Associazioni Sportive, Culturali e di Volontariato, Forze dell'Ordine) per sfruttare al meglio le risorse disponibili.

Il Festival prenderà il via mercoledì 26 aprile per concludersi domenica 30 aprile e prevede attività dedicate agli studenti delle scuole di Caorle (dalla Scuola dell'infanzia alla Scuola Secondaria di Primo Grado), laboratori per bambini, ragazzi e adulti programmati nei pomeriggi e curati da alcuni enti del terzo settore attivi sul territorio e nelle serate momenti di riflessione sul tema educazione, guidate da esperti e/o con la partecipazione di personalità di spicco.

In particolare si segnalano, tra i tanti, i seguenti appuntamenti:

mercoledì 26 aprile, alle ore 20.45 nel Palaexpomar di Caorle, Cristina Danieli e Valentina Dal Pero della “Domus Familiae Padre Daniele” di Padova, interverranno sul tema “L'origine della confusione dell'identità nei nostri giovani: oltre la confusione educativa”;

giovedì 27 aprile, alle ore 18, nella Sala di Rappresentanza del Municipio di Caorle si terrà la tavola rotonda “Forum ACE” dedicata alle azioni per costruire comunità educanti, alla quale parteciperanno i rappresentanti dei portatori d'interesse in ambito educativo, operativi sul territorio comunale. Saranno collegati al Forum esperti da diverse Università Italiane;

alle ore 20.45, nel Palaexpomar di Caorle, il comico Paolo Cevoli, volto noto di popolari trasmissioni televisive come Zelig, proporrà il suo “Edu-show” “Guardare con speranza al futuro: è possibile?” (evento gratuito, prenotazioni su Eventbrite, per info tel. 0421219263);

venerdì 28 aprile, alle 10, Edoardo Baviera, tiktoker, creatore di tesineterzamedia.it, incontrerà i ragazzi della Scuola Secondaria Fermi per parlare del tema “Le etichette non ci semplificano. Vivi il talento che sei”.

Alle ore 20.45, nel Palaexpomar (ingresso libero) lo psichiatra e scrittore Vittorino Andreoli proporrà alla platea il suo intervento sul tema “La Fatica di crescere”.

Sabato 29 aprile, alle ore 10, nel Palaexpomar, alle ore 10, si parlerà di capolavori” dell’arte e dello sport con Mauro Berruto, ex allenatore della nazionale maschile di pallavolo (ha vinto due medaglie d’argento ai Campionati Europei e un bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012), oggi parlamentare del Partito Democratico. A seguire Elisa Ziliani parlerà di disabilità ad adulti e ragazzi delle scuole secondarie.

Alle 15, sempre in Palaexpomar, è in programma il laboratorio esperienziale di body music (per ragazzi e adulti), tenuto da Stefano Baroni, Musicista, Educatore musicale, Esperto di Body Music e Circular Music.

Alle ore 20.45, nel Palaexpomar si terrà il momento di confronto “CaorlEducAzione: un cammino possibile?” al quale interverranno, fra gli altri, il Vicesindaco di Caorle ed Assessore alla Cultura Luca Antelmo e l'Assessore Regionale all'Istruzione Elena Donazzan.

Da non perdere anche gli eventi di domenica 30 aprile, tra cui la “camminata educativa”, aperta a tutti, alle 15 (partenza presso il parcheggio della Scuola Primaria Palladio di Caorle”, ed il flash mob, curato da Stefano Baroni che si terrà alle 16 in piazza Matteotti e che chiuderà simbolicamente il Festival.

Per tutti gli altri eventi in programma si invita a consultare la locandina allegata.

Si ricorda, infine, che ll coordinamento e la supervisione psicopedagogica del “CaorlEducAzione Festival” è stata affidata allo psicologo Andrea Neri e al pedagogista Matteo Pasqual, che stanno anche affiancando l'Amministrazione Comunale di Caorle in tutte le iniziative collegate al progetto “CaorlEducazione”.

Il Festival nasce dal desiderio di valorizzare il grande lavoro svolto dalla Città di Caorle in ambito educativo – spiega il Vicesindaco di Caorle Luca Antelmo – L'emergenza educativa che è emersa con forza in questi ultimi anni e che riguarda non solo i ragazzi, ma anche gli adulti che non riescono a rispondere ai bisogni dei figli, ha evidenziato che le sole forze delle famiglie non sono sufficienti per rispondere a questa sfida. Ricordando un antico proverbio africano che recita “per educare un bambino serve un intero villaggio”, abbiamo lavorato per supportare le famiglie creando una rete di “amicizie”, anche con le istituzioni ed i corpi intermedi, con l'obiettivo di dare vita ad una vera e propria comunità educante capace di sostenere le fragilità di ragazzi e adulti e di vincere le nuove barriere, anche quelle create da una vita sempre più digitale e sempre più distante da affetti e relazioni reali. Con il progetto CaorlEducAzione, che proseguirà anche in futuro ed ora con il Festival, vogliamo aiutare la nostra comunità ad educare lo sguardo, focalizzandolo, anzitutto, su ciò che di bello e buono è stato finora seminato”.

Data creazione: 31-03-2023 | Data ultima modifica: 31-03-2023

<< <  ... 292293294295296297298299300 ...  > >>