Seguici su:

Esplora contenuti correlati

Concluso il viaggio in bicicletta dell'Associazione “Donare per Dare la Vita” in memoria di Luigi Lazzaretto

Si è concluso domenica 2 ottobre il lungo viaggio in bicicletta dei volontari dell'Associazione “Donare per Dare la Vita” in memoria di Luigi Lazzaretto e con l'obiettivo di promuovere l'importanza della ricerca medica.

L'Associazione “Donare per Dare la Vita”, istituita dagli amici di Lazzaretto e dalla moglie Flavia Rossi dopo la scomparsa per una leucemia del 58enne di S. Giorgio di Livenza, è nata, infatti, allo scopo di tenere vivo il ricordo di Luigi, che aveva deciso di donare il proprio corpo alla ricerca medica, e di sostenere la ricerca, in particolare nel settore della lotta alle leucemie.

La spedizione, guidata dal presidente dell'Associazione “Donare per Dare la Vita” Valerio Perissinotto, era partita domenica 25 settembre da San Giorgio di Livenza. Il Comune di Caorle, infatti, insieme al Comune di S. Stino di Livenza e ad Ail, ha sostenuto questa lodevole iniziativa.

Alla partenza, a salutare la comitiva c'era, in rappresentanza dell'Amministrazione Comunale di Caorle, il consigliere delegato per San Giorgio di Livenza Paolo Zia. Oltre a lui presenti il vicesindaco di S. Stino di Livenza Stefano Pellizzon, il referente per la Regione Veneto dell'AIL, Associazione Italiana contro Leucemie, Linfomi e Mieloma, Alessandro Simon e Giannino Gottardi, presidente della fondazione Grenfellove e padre di Marco, deceduto insieme alla fidanzata Gloria nell'incendio della Grenfell Tower di Londra.

Accompagnati da un camper a supporto, i ciclisti-volontari hanno intrapreso una lunga pedalata che li ha condotti sino a San Giovanni Rotondo, in Puglia. Le tappe di questo percorso li hanno portati in diverse località dove hanno potuto incontrare le Amministrazioni comunali e le associazioni di volontariato attive in quei territori, allo scopo di diffondere il messaggio “pro ricerca”. La comitiva ha dapprima raggiunto Taglio di Po e poi a seguire Cesenatico, Senigallia, San Benedetto del Tronto, Pescara, Francavilla, Termoli ed, infine, San Giovanni Rotondo.

Nella città nota per la presenza del Santo Padre Pio, i volontari hanno fatto benedire l'immagine di Luigi Lazzaretto e chiesto che venisse celebrata una Messa in suo ricordo.

“L'Amministrazione Comunale di Caorle – è il commento dell'Assessore ai Servizi Sociali, Katiuscia Doretto – ha sostenuto questa iniziativa che ha permesso di mantenere vivo il ricordo del nostro concittadino Luigi Lazzaretto, del suo gesto così significativo e che ha riacceso i riflettori su un tema importante come il sostegno alla ricerca medica. Come Amministrazione continueremo a fornire la nostra collaborazione per iniziative solidali e che promuovano la ricerca”.

“Lungo il percorso tante persone ci hanno riconosciuti e ci hanno ringraziati per l'impegno che ci siamo assunti: questa è stata davvero una grande soddisfazione – racconta il presidente Valerio Perissinotto – E' stata meravigliosa l'accoglienza che abbiamo ricevuto: le associazioni di volontariato e i loro membri incontrati nelle città ove ci siamo fermati ci hanno offerto ospitalità, mettendo a disposizione le loro strutture, le loro case, invitandoci a pranzo e cena. Voglio ringraziare a nome di Donare per Dare la Vita tutte queste associazioni e il consigliere Paolo Zia e porgere un ringraziamento speciale all'assessore Katiuscia Doretto che ha curato le relazioni con le Amministrazioni Comunali che abbiamo incontrato durante il viaggio”.

Data creazione: 03-10-2022 | Data ultima modifica: 06-10-2022

<< <  ... 303132333435363738 ...  > >>